statistiche sito web
Sunday Radio - Lucera 97.5 fm  
SundayRadio
Roshe Run 2015, Nike Air Max 90 2015, Air Jordan 2015
News - sundayradio Lucera
   ATTUALITÀ
   CITTÀ
   CRONACHE
   CULTURA E SPETTACOLI
   LUCERA CALCIO
   MICROFONO APERTO
   PERSONE
   POLITICA
   PREAPPENNINO
   SECONDO NOI
   SINDACATI
   SPORT
 
Musica
   NOVITA' DISCOGRAFICHE
   GLI IMPERDIBILI
 
Scrivi a sundaradio Lucera Sundayradio, la radio di Lucera
Amici di sundayradio
   
LUCERA MY LOVE
 
Link utili
    VIABILITA'
    OROSCOPO
    METEO
 
   
LUCERA - SUCCESSO PER IL CONVEGNO NAZIONALE SULLE QUARANTANE
 
Lucera ha ospitato una tre giorni dedicata alla tradizione delle “Bambole Quaresima”. Queste, a seconda dei vari paesi o regioni, assumono diversi nomi : “quarantane” in Puglia; “quaremme” a Montescaglioso; “corajisime” in Calabria; “quaravesime” in Campania; “kreshmza” per le comunità arbëreshe di San Costantino Albanese. Il convegno si è tenuto, lo scorso 29 marzo, nel salone del Circolo Unione, in piazza Duomo.

Nella giornata centrale, con l’ausilio di proiezioni di foto e video, le varie delegazioni partecipanti: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Molise, si sono alternate portando ognuna la propria testimonianza circa la tradizione con il fine di “costruire insieme l’Italia delle Bambole Quaresima”. Ma il convegno ha raggiunto poi un’importanza internazionale grazie alla presenza del Prof. Mikhail Kadatov di Rostov sul Don in Russia, che ha descritto la tradizione armena.

Nella tradizione lucerina la “quarantana” è una vecchia pupazza di cenci neri con in testa un fazzoletto annodato al collo a rappresentare la magra e luttuosa quaresima o la vedova del defunto carnevale. Normalmente penzolava da un filo teso tra due balconi, lungo le strade del centro storico; al di sotto della gonna si inseriva un’arancia (in dialetto lucerino 'u purtuall') nella quale si infilzavano 7 penne: sei nere, tante quante sono le domeniche di penitenza, e una penna bianca.
Il nome fa chiaro riferimento ai quaranta giorni del periodo quaresimale. Per ogni domenica di quaresima si strappava via una penna nera, finché non restava la penna bianca riservata alla domenica della Resurrezione. Unione di elementi pagani e cristiani, quindi, la Quarantana rappresentava una sorta di calendario per la gente del popolo che, a seconda del numero delle penne ancora piantate nell’arancia, poteva tenere il conto dei giorni che mancavano alla Pasqua.
La pupazza così spennata, con l’arancia nel frattempo marcita, veniva data ai ragazzi che la trascinavano festosamente per le strade per poi bruciarla.

Riscoprire questa antica tradizione popolare ha il significato di riappropriarsi di un passato non troppo lontano e di farlo rivivere nel centro storico della città come luogo privilegiato di rappresentazione della memoria.


Sunday Radio on Facebook
Una delle Quarantane espone a Lucera durante la quaresima 2019
  POLITICA - Risultati elezioni ...  
  SOCIALE - Lo scrittore Maurizi...  
  SOCIALE - Una mano per la scuo...  
  EVENTI - Thinkers Art Festival...  
  EVENTI - A Ischitella, il IV R...  
  SOCIALE - Campi scuola di Prot...  
  CONCERTI - Si è concluso il Fe...  
  SOCIALE - Protezione civile, u...  
  CONCERTI - Festival Apuliae, e...  
  SOCIALE - Tornano i campi di l...  
     
http://www.medicisenzafrontiere.it http://www.wwf.it/
 
    SundayRadio Lucera    
 
Powered by Sunday Radio - Lucera FG - IT - Tutti i diritti riservati

Questo sito non costituisce testata giornalistica, in quanto non viene aggiornato con regolarita' ma solo secondo la disponibilita' e la reperibilita' dei materiali. Pertanto, non puo' essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7.03.2001.